Il mercato dell’auto ha sempre coinvolto una parte saliente del nostro business e, negli ultimi anni, è diventato indispensabile implementare il nostro Sistema di Gestione Qualità puntando maggiormente sull’ottimizzazione dei processi, sul monitoraggio, la prevenzione e la riduzione degli sprechi e sulla tracciabilità.

Assecondando quella che è la nostra naturale tendenza al cambiamento, e con la ferma volontà di migliorare i nostri standard qualitativi, da qualche tempo abbiamo cominciato a valutare il conseguimento della Certificazione IATF.

Non appena terminate tutte le analisi preliminari ci sentivamo pronti per intraprendere questo percorso…quando ci ha sorpresi il Covid.

Ci siamo trovati davanti a un bivio: rimandare o provarci? Attendere tempi migliori o accettare comunque questa sfida?

In BMP non è insolito sentire riecheggiare (nei corridoi, in produzione, nelle sale riunioni) una frase di Philip Kotler che sentenzia, più o meno, così: “Vi sono due tipi di aziende: quelle che cambiano e quelle che scompaiono”. Così, nonostante la pandemia e le mille difficoltà, abbiamo deciso di proseguire. Abbiamo scelto di andare avanti, di evolvere.

Non è stato facile. La certificazione IATF non è un affare semplice da gestire nemmeno nei momenti di massima calma e serenità, nemmeno quando si può fare affidamento su tutti i propri mezzi e su tutto il proprio personale, figuriamoci durante una pandemia.

Ma, con orgoglio, possiamo dire di avercela fatta: abbiamo conseguito la certificazione IATF 16949.

Ci piace vederlo, però, non come un punto di arrivo ma come un nuovo punto di partenza: in ogni momento dovremo dimostrare di meritarci questo grande riconoscimento; ogni giorno dovremo migliorare un pochino di più per essere sempre all’altezza; ogni anno dovremo lavorare un po’ meglio rispetto al precedente.

Non vediamo l’ora.

                                                                                                                                                                                                                                 Lo staff BMP